Susa Valley
  
 I comuni
 Bardonecchia
 Cesana
 
Chiomonte
 
Claviere
 
Giaglione
 
Gravere
 
Meana
 
Mompantero
 
Moncenisio
 
Novalesa
 
Oulx
 
Sauze d'Oulx
 
Sestriere
 
Venaus

  
 Le borgate
 Barcenisio
 Bessen Haut
 
Bousson
 
Fenils
 
Grangesises
 
La losa
 
Pian del Frais
 
Piangelassa
 
Sagnalonga
 
Sansicario
 
Santa Chiara
 
Thures


 Opere varie
 Autostrada

 Forte di Exilles
 Sacra S. Michele
  

 Vedi anche
 
 
Mappe satellitari
 
 Borg. Rocciamelone
 Alpe Crest
 
Alpe Pendent
 
Alpe Monio
 
Cugno
 
Trucco
 
Tour Mompantero

  Partecipa
al Forum








Home Panorami Susa città Val di Susa Montcenis Montagna Reportage Video Facebook

 
 

 Last News
 
 
 
 Awesome Moncenisio

 
 
 
 49° Castagna d'Oro

 
 
 
 Susa 1° Red Bull K3

 
 
 
 24° Giro del lago

 
 
 
 27° Palio di Susa

 
 
 
 48° Castagna d'Oro

 
 
 
 
 Continua >>
 
  

  Annunci: 

 
 Questo spazio
 
può essere tuo !


 www.tizianoruffa.com
 

 Scuola Sleddog e
 allevamento cani da

 
slitta al Moncenisio

 

    

  
Visite guidate



Tour tematici
in Valle di Susa

 

   

 
 

 
Materassi, arredi
tappezzerie a Susa

 

   

  
Studio immobiliare

a Susa in
Piazza Europa n° 7

 

   
 Da non perdere
 

 Sacra di San Michele
 
Il Gran Pertus
 
Rocciamelone in volo
 
Ricordi sommersi
 
360° Rocciamelone
 
Video Rocciamelone
 
Video alluvione 2008
 
Frais neve Record
 Campanile di San Giusto
  

 Radio e TV

 


Newsletter


Iscriviti e sarai
aggiornato via email !




Dona !


Sostieni Archivoltogallery !









 
 

Home >> Valle di Susa >> Opere varie >> Sacra San Michele >> Esterni  Chiesa  Terrazza e cortile

La chiesa con la Cappella sotterranea

Vista interna della chiesa verso l'altare


 
 

   Varcando la soglia in legno inizia subito la ripida scala in pietra, dopo alcuni scalini, a sinistra un pilastro di oltre 18 metri
   sostiene il pavimento della sovrastante chiesa; a destra emerge la viva roccia che si perde nel muro di fronte in un
   silenzio secolare; si notano ancora archi, nicchie, e 5 tombe, dove durante i restauri vi furono trovati alcuni scheletri,
   ecco lo Scalone dei Morti.
   Al termine del ripidissimo scalone, si trova la Porta dello Zodiaco ricca di frammenti marmorei del maestro Nicolao,
   famoso scultore del XII secolo. Sullo stipite destro, per chi sale, si notano i segni dello zodiaco e su quello di sinistra
   i simboli di altre costellazioni.
  
   Oltre uno spazioso ripiano, e una bella scala rigorosamente in pietra si trova l'artistico portale in pietra grigia e verde.
   Fu costruito dagli architetti di Ugone nei primi anni del 1000: un'ampia apertura romanica che comunica tuttora
   un forte senso di accoglienza, di sicurezza, di calma, tutto archi, cordoni sostenuti da semicolonnine a capitelli floreali.
   In alto il gocciolatoio termina a destra con la testa di un monaco incappucciato, e a sinistra con quella di un ragazzo.
   A destra e a sinistra, le colonnine con archetti trilobati, resti del portico che proteggeva il portale.
   I battenti, del 1826, mostrano le armi di San Michele Arcangelo e il diavolo a forma di serpente dal volto umano.
  
   Infine la visita illustra la Chiesa a tre navate creata in parte sul monte, la cui cima affiora sotto il primo pilastro a sinistra;
   per il resto, ad est, sostenuta dal massiccio basamento.
   Il suo insieme mostra la progressiva trasformazione dell'arte romanica in gotica durante il XII° e XIII° secolo.
   Nella cornice del finestrone absidale, le figure dei profeti maggiori (Isaia, Geremia, Ezechiele, Daniele), mentre la base
   è occupata dalla scena dell'annunciazione dell'Arcangelo Gabriele a Maria.
   Sopra le lesene absidali, i quattro evangelisti con i simboli (da destra Matteo, Marco, Luca, Giovanni).
   Vale la pena provare ad osservare, sostare in contemplazione, per coglierne fascino e l'intenso messaggio religioso.. >>
  
  



   Lo scalone dei morti e la porta dello Zodiaco  (TOP)

.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.

   Scala esterna e accesso alla Chiesa  (TOP)

.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.





 
  Visita interna della Chiesa  (TOP)


    Chiesa a tre navate creata in parte sul monte, la cui cima affiora sotto il primo pilastro; per il resto, ad est, sostenuta dall'imponente basamento.
    Nella cornice strombata del finestrone absidale, le figure dei profeti maggiori, mentre la base è occupata dalla scena dell'annunciazione dell'Arcangelo
    Gabriele a Maria: particolare attenzione la merita l'atteggiamento e il volto dell'annunciata, carico di intesa spiritualità e mistica dolcezza.

.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.




   Il primitivo santuario sotterraneo dedicato a San Michele  (TOP)


    È composto di tre sacelli absidali, riposti entro un cantuccio,  il più remoto della grandiosa mole sacrense, là dove i piedi del pellegrino posano sul
    culmine del monte Pirchiriano e più percepiscono la sacralità del luogo.
    Le ipotesi circa la loro origine si fanno numerose, si intrecciano e restano tali, mentre le fonti mancano o sono insicure.
    Ma gli studiosi concordano nell'individuare qui la prima Sacra ed il momento storico originario del suo culto a Michele.
    La cappella più vasta e con parte di fondo in viva roccia è un ampliamento delle altre due: la sua costruzione risale a fine 900 ed è opera degli angeli
    e di San Giovanni Vincenzo. Siamo nel luogo più sacro della Sacra.

.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
  CONTINUA !

VEDI LA TERRAZZA
E
IL CORTILE INTERNO


 

 
 
 



Dall' 13/09/2009 questa pagina è stata visitata Hit Counter volte



Le immagini:  Esterni    Chiesa    Terrazza e cortile




Immagini realizzate da Flavio Mariazzi, è vietato qualsiasi utilizzo non autorizzato








 
    

Condividi questa pagina Bookmark and Share


Home   News   Preferiti   Dillo a un amico   Prendimi

   Note autore   Contatto   Newsletter   Link   Meteo  

In questo istante sono presenti 1411 visitatori nel sito