Rocciamelone

 La vetta
 In vetta !
 Dall'esterno

 Percorsi
 Strada Susa-Reposa
 Mulatt. Susa-Reposa
 Reposa-Vetta
 
Malciaussia-Vetta
 
Novalesa-rif. Stellina
 
Moncenisio-rif. Stellina
 
Rif. Stellina-Vetta

 Rifugi

 CÓ d'Asti

 Il Truc
 
La Riposa
 Stellina
NEW !
 Tazzetti
 Vulpot

 Borgate
 Alpe Crest
 
Alpe Pendent
 
Alpe Monio
 
Cugno
 
Trucco
 
Tour Mompantero


 Rovine militari
 Batterie Paradiso
 Batterie Pampal¨ sup.
 Batterie Pampal¨ inf.
 Telef. Cugno CÓ d'Asti

 Vedi anche
 
 
Mappa Satellitare

 Panorami 360░
 360░ Ecova
 360░ Pampal¨
 
360░ Trucco
 
360░ Reposa
 
360░ Ca d'Asti
 
360░ Vetta
 360░ Cresta N-Ovest
 
360░ Ghiacciaio
 
360░ Rif. Tazzetti

 
 Panorami statici
  
 Reportage

 Trail 3030 VK
 
Memorial Stellina 2008
 Memorial Stellina 2007
 
Challenge Stellina 2006

  
 Video
 Volo sul Rocciamelone
 Ascesa da Sud 07/07
 Ascesa da Nord 07/07
  

 Varie

 Mompantero
 Novalesa

 
Vecchio sito
 
Forum Rocciamelone





Home Panorami Susa cittÓ Val di Susa Montcenis Montagna Reportage Video Facebook

 
 

 Last News
 
 
 
 Awesome Moncenisio

 
 
 
 49░ Castagna d'Oro

 
 
 
 Susa 1░ Red Bull K3

 
 
 
 24░ Giro del lago

 
 
 
 27░ Palio di Susa

 
 
 
 48░ Castagna d'Oro

 
 
 
 
 Continua >>
 
  

  Annunci: 

 
 Questo spazio
 
pu˛ essere tuo !


 www.tizianoruffa.com
 

 Scuola Sleddog e
 allevamento cani da

 
slitta al Moncenisio

 

    

  
Visite guidate



Tour tematici
in Valle di Susa

 

   

 
 

 
Materassi, arredi
tappezzerie a Susa

 

   

  
Studio immobiliare

a Susa in
Piazza Europa n░ 7

 

   
 Da non perdere
 

 Sacra di San Michele
 
Il Gran Pertus
 
Rocciamelone in volo
 
Ricordi sommersi
 
360░ Rocciamelone
 
Video Rocciamelone
 
Video alluvione 2008
 
Frais neve Record
 Campanile di San Giusto
  

 Radio e TV

 


Newsletter


Iscriviti e sarai
aggiornato via email !




Dona !


Sostieni Archivoltogallery !






 

Archivoltogallery
forum




La comunitÓ del sito
con Forum di discussione
su fotografia, fortificazioni Moncenisio e Rocciamelone


 
 

Home >> Montagna >> Rocciamelone >> Rovine militari >> Teleferiche

Teleferica Cugno - Trucco - Reposa - Ca d'Asti

La vecchia stazione di arrivo a fianco del moderno rifugio Ca d'Asti m. 2854



    
Le immagini:  Partenza Cugno    intermedia Trucco    intermedia Reposa    arrivo Ca d'Asti    Ricoveri  
 
 

   Un tempo, fino al secondo conflitto mondiale, una ingegnosa e ardita teleferica militare serviva

 
  gli Alpini stanziati sul Rocciamelone fino ai 2850 m. dell'attuale rifugio Ca d'Asti a fianco dell'arrivo.
   L'opera
Ŕ stata realizzata per coadiuvare e rifornire il presidio degli amati confini nel periodo della prima
   guerra mondiale, e partiva dai pressi della borgata Cugno ad una quota di circa 1000 m.
slm
   Lo sviluppo dell'impianto, che serviva esclusivamente per il trasporto in quota di materiali viveri e armi,
   copriva un dislivello complessivo di 1850 metri, tramite 2 stazioni intermedie, notevole per l'epoca.
   I materiali venivano portati alla stazione di partenza a dorso di mulo o su gomma.
   Il tiro, prima che fossero installati i motori, o in caso di avarie, avveniva caricando sui carrelli materiale
   pietroso nella relativa stazione a monte; il contrappeso pietroso scendendo a causa della forza di
   gravitÓ permetteva alla puleggia di tirare a monte il contenitore con i materiali da valle.
   E' chiaro che questo sistema implicava un carico di peso maggiore a monte per far salire il carrello a valle
   creando molto lavoro ai soldati di presidio nelle varie stazioni che dovevano procurare, caricare e
   poi scaricare il pietrame a valle dopo averlo rallentato nella sua discesa.
   L'impianto ora Ŕ smantellato e in disuso dal dopo guerra, i piloni sono stati tutti rimossi tranne i

 
 basamenti in calcestruzzo e i resti delle stazioni che ospitavano pulegge, motori e magazzini.


                                                           
Visita fotografica


   La stazione di partenza dell'impianto in localitÓ Cugno nel comune di Mompantero  (TOP)

Stazione di partenza e
borgata Cugno
Stazione di partenza
vista da Ovest
Ingresso murato
visto da Ovest
Il caseggiato in pietra
visto da dietro, Sud
Camminamento a Ovest
del caseggiato
Vista della partenza
con il basamento
L'imbocco murato
visto da Est
Vista della partenza
da davanti, Nord
Vista verso la stazione
intermedia del Trucco
Vista ravvicinata verso
l'intermedia del Trucco

   La prima stazione intermedia in localitÓ Trucco  (TOP)

Vista dall'intermedia 1
verso la partenza
Vista del pilone e della
partenza dall'intermedia
Il caseggiato con staz.
di arrivo al Trucco
Il caseggiato di arrivo
con stalla visti da Est
Locali adibiti a Stalla per
i muli e staz. di partenza
L'apertura della staz. di
partenza verso Reposa
Vista dal caseggiato
verso la Reposa
Vista dell'arrivo a Reposa
dal Trucco con Zoom
Resti basamenti del
pilone intermedio
Particolare di un
basamento del pilone

 
 

Panorama 360░ dal Trucco

 

   La seconda stazione intermedia in localitÓ La reposa  (TOP)


    La seconda stazione intermedia dell'impianto si trovava a La Reposa, un'altura panoramica a circa 2200 m. sul versante Sud
    del Rocciamelone defilata dall'eventuale tiro nemico, idonea a edificare manufatti nonchÚ riposarsi.. da qui il nome "La riposa".
    Da qui tra l'altro, chi si guadagnava 'La reposa' ancora con l'auto, ora la strada Ŕ chiusa 500 m. prima, aveva la partenza della
    "normale" per la vetta del Rocciamelone a 2200 m. davanti al mezzo, anche ora Ŕ possibile ma alla quota leggermente
    inferiore del parcheggio precedente 1,5 Km.
    Il magazzino e la stazione di partenza verso CÓ d'Asti erano inglobati in un unico caseggiato dove ora Ŕ sorto il rifugio,
    mentre la stazione di arrivo dal Trucco era ricavata in un trinceramento che approdava, ricoperto da una spessa volta in
    calcestruzzo, nel piazzale esterno al magazzino (Ovest).
   
    Da non dimenticare l'incidente del 2 Ottobre 1983 dove la volta in calcestruzzo che ricopriva la ex stazione di arrivo si spacc˛
    inghiottendo e portandosi via in modo crudele le giovani vite di Mario Demaria, Renzo Fornaca, Franca Ravera, e Luisa
    Steffenino, che stavano bivaccando prendendo il sole al di sopra della copertura del rudere.
   
    Proprio questo tratto crollato favoriva anche il passaggio a piedi di chi voleva andare verso la vetta, tutti coloro che
    andavano verso Ca d'Asti dalla Reposa e viceversa vi passavano sopra a piedi, un tratto di pochi comodi metri che evitavano
    di circumnavigare il caseggiato della Reposa, idoneo quindi per risparmiare fatica.
    Anche lo scrivente ebbe occasione di attraversare pi¨ volte la copertura della stazione di arrivo prima che crollasse nell'83 e,
    forse per la giovane etÓ, come tanti, forse tutti, mai avrei pensato a cosa vi era sotto e che poteva accadere, ma specialmente
    il tributo di rischio che tutti stavamo correndo andando al Rocciamelone.
   
    In conclusione sono convinto che tutte le opere abbandonate a se stesse, anche quelle come in questo caso apparentemente
    non riconoscibili all'occhio inesperto, (non possiamo essere esperti di tutto) prima o poi crollano, la mancanza di manutenzione
    per tanti anni, e le intemperie del clima montano, portano al collasso qualsiasi manufatto, anche quelli militari solitamente pi¨
    robusti e resistenti. Per questo motivo e per la sovente mancanza di segnalazione delle opere militari a rischio, mi sento di
    consigliare agli escursionisti, specialmente i pi¨ curiosi, i giovani, di mantenere a debita distanza tutti i manufatti militari rimasti
    abbandonati in montagna dal dopo guerra, a meno che non sieate avvezzi, preparati e attrezzati, il crollo Ŕ sempre in agguato.
   

Muretti di attracco
all'arrivo di Reposa
Vista dall'arrivo Reposa
verso il Trucco
Particolare dei muretti
e copertura crollata
Caseggiato intermadia
de La Reposa anni '80
Caseggiato Reposa
anni '80 con la neve
Caseggiato Reposa
ristrutturato
Zona crollata , Croce e
caseggiato ristrutturato
Lapide a memoria
dell'incidente avvenuto
Croce e lapide
sulla zona crollata
Primo pilone verso la
stazione di Ca d'Asti
Primo pilone verso la
stazione di Ca d'Asti
Primo pilone verso la
stazione di Reposa
Vista verso Ca d'Asti
con indicazioni
Pilone intermedio tra
Reposa e Ca d'Asti
Piloni antico e nuovo
verso Ca d'Asti

 
 
 

Panorama 360░ dalla Reposa




 
  La stazione di arrivo dove Ŕ ubicato l'attuale rifugio Ca d'Asti (TOP)

Vista della Stazione
con rifugio e cappella
Altra Vista della Stazione
Ca d'Asti con Cappella
I muri del caseggiato
di arrivo a Ca d'Asti
Muri caseggiato di
arrivo da Est
Vista dal piazzale del
attuale rifugio
Vista da Est dove vi era
l'accesso dei carrelli
Particolare dell'accesso
di cavi e carrelli
Il caseggiato da dietro
ora ci sono i bagni
Interno stazione
di arrivo
Vista verso la Reposa
dall'interno


 
 

Panorama 360░ dal rifugio Ca d'Asti



 
  Ricoveri osservatorio oltre la stazione di Ca d'Asti (TOP)

Metri 3100 Ricovero
 su estremitÓ rocciosa
Altra vista ricovero con
vista sul Moncenisio
Interno ricovero
in pietra a secco
Ricovero in caverna in
vetta al Rocciamelone
 






  Vedi anche:

Visita fotografica

Borgata Trucco

 

Visita fotografica

Rifugio Trucco

 

Visita fotografica

Rifugio Reposa

 

Visita fotografica

Rifugio Ca d'Asti

 

Visita fotografica

Strada Susa-Reposa

 

Reportage 2014

Corsa Rocciamelone

 
       
 
 



Dall' 14/06/2008 questa pagina Ŕ stata visitata Hit Counter volte






Immagini realizzate da Flavio Mariazzi, Ŕ vietato qualsiasi utilizzo non autorizzato








 
    

Condividi questa pagina Bookmark and Share


Home   News   Preferiti   Dillo a un amico   Prendimi

   Note autore   Contatto   Newsletter   Link   Meteo  

In questo istante sono presenti 2272 visitatori nel sito